SERGIO MESSINA
fili
QUATTRO THREAD DELLA CULTURA POP
FILI è un ciclo di 4 presentazioni con immagini, dedicate a alcuni aspetti fondativi della Cultura Pop contemporanea (in un senso ampio includendo, oltre alla musica, anche cinema, grafica, stili, editoria, ecc)*. Ogni lezione è fruibile anche singolarmente e dura circa 75/90 minuti.

1. Tecnologia e Cultura Pop

Uno degli ingredienti essenziali per la nascita e il successo della cultura pop è la tecnologia, anzi le tecnologie. Da quelle vittoriane come la fotografia, il cinema e la registrazione sonora, all'LP e la stereofonia. E poi naturalmente la svolta digitale: le batterie elettroniche, il CD, i sistemi MIDI, il sampling. Fino a Internet, oggi il principale veicolo di tutta la Cultura Pop, e ai Social media - dove le Popstar siamo noi.

2. 1963
Il '63 è stato un anno tellurico per la storia socio-culturale del XXº secolo, inclusa la Cultura Pop. Tra i molti avvenimenti ce n'è stato uno destinato a avere effetti poderosi e dirompenti, ben visibili ancora oggi: l'uscita di The Freewheelin' Bob Dylan, il suo secondo album. Un disco spartiacque per molti versi, tutti importantissimi - dal valore d'uso della musica Pop alla visione del mondo dei giovani - ma anche il modo in cui il resto del mondo li guarda.

3. Workwear/Sportswear/Streetwear
Ingrediente fondamentale delle Culture e Subculture Pop è lo stile: i capelli, il vestiario e gli accessori. Dai Levis alla T-shirt, dalle Converse alle Timberland, tra tutte le "mode giovanili" dagli anni '50 in poi quella dell'abbigliamento funzionale racconta meglio la relazione tra Cultura Pop e vestiario.

4. Droghe e Cultura Pop

Uno degli aspetti costanti e controversi della Cultura Pop è la sua associazione col consumo di droghe, che esiste dall'inizio e la cui cronologia descrive molto precisamente come cambia il mood dei giovani nel corso del tempo. Perché ogni epoca ha le droghe (e i drogati) che si merita.

* Sergio Messina insegna Storia della Cultura Pop (corso di Antropologia Culturale) allo IED Arti Visive di Milano
dal 2005. Quel corso (da lui ideato e raffinato nel tempo) dura 30 ore, è cronologico e comprende ascolti e visioni di musica, foto, video, ecc. FILI invece ruota intorno a quattro temi, non ha carattere accademico bensì divulgativo (nello stile dei miei precedenti spettacoli/conferenze/performance) e si rivolge a un pubblico generico.

Le presentazioni sono disponibili anche in inglese. Per ulteriori informazioni scrivi a Sergio Messina.